Fatti sul castello di crusca

12 fatti meno noti sul castello di Bran

Conosciuto come il Castello di Dracula, il Castello di Bran è una delle attrazioni più popolari da visitare in Romania. Situato su una scogliera, questo castello è considerato la casa del Conte Dracula dei racconti di Bram Stoker. È possibile acquistare i biglietti per il castello per partecipare a una visita guidata su Dracula ed esplorare gli oggetti della Regina Maria esposti all'interno. Se stai programmando una visita a questo misterioso castello, ecco alcune curiosità meno note sul castello di Bran.

Panoramica del Castello di Bran

Castello di Bran curiosità

Fatti sul Castello di Bran

Castello di Bran curiosità

Il castello è oggi un museo

Nel 2009 il castello di Dracula è stato restituito ai veri proprietari, l'arciduca Domenico e le sue sorelle Maria Maddalena ed Elisabetta Sandhofer. Una volta che l'amministrazione è stata loro trasferita dal governo rumeno, hanno aperto il castello al pubblico nel giugno del 2009. È stato il primo museo privato in Romania ed è famoso per il famoso tour di Dracula che attira turisti da tutto il mondo.

Castello di Bran curiosità

Il "non tanto segreto" passaggio segreto

Il passaggio nascosto era stato dimenticato e costituiva un nascondiglio segreto, fino a quando la regina Maria non decise di ristrutturare il castello di Bran. Collegava il primo piano al terzo piano e veniva utilizzato come tunnel di emergenza per la fuga. Questo passaggio non tanto segreto fu scoperto quando, durante la ristrutturazione della stanza, fu spostato un vecchio camino.

Castello di Bran curiosità

Il castello era un ospedale

Un altro fatto meno noto del Castello di Bran è che un tempo era un ospedale. Dopo la morte della regina Maria, la principessa Ileana, sua figlia, ereditò il castello. Lo trasformò in un ospedale durante la Seconda Guerra Mondiale e vi curò i pazienti fino al 1948, quando fu preso dal regime comunista.

Castello di Bran curiosità

Il pozzo esterno che non è un pozzo

Uno dei fatti più interessanti del Castello di Bran è che il pozzo che esiste all'esterno non è un vero pozzo. Si tratta di una sorta di ascensore costruito per la regina Maria quando invecchiò e aveva difficoltà a salire le scale del castello. Il pozzo fu ampliato per collegarsi ai suoi giardini reali, rendendo più facile e furtivo l'ingresso al Castello di Bran.

Castello di Bran curiosità

Il castello era un tempo un punto doganale

Poiché il passaggio per la Valacchia passava per Bran, il castello fungeva anche da punto di dogana sotto il governo di Mircea il Vecchio. I mercanti che entravano in Transilvania dovevano pagare le tasse al Castello di Bran prima di dirigersi verso la Valacchia.

Castello di Bran curiosità

Lavori di ristrutturazione furono necessari dopo l'esplosione

Il castello di Bran subì molti danni nel corso degli anni, ritrovandosi in pessime condizioni. Dopo l'esplosione del 1539 e le forti tempeste che danneggiarono i tetti della fortezza, c'era un disperato bisogno di ristrutturazioni. Fu ricostruito nel XVII secolo sotto Gabriel Bethlen e la torre settentrionale fu ristrutturata nel 1723.

Castello di Bran curiosità

Vlad l'Impalatore fu tenuto prigioniero al suo interno

Non ci sono prove che Vlad abbia mai vissuto nel Castello di Bran, ma molti storici ritengono che sia stato tenuto prigioniero con la forza per due mesi. Nel 1462 fu catturato dall'esercito del re ungherese Matei Corvin e rinchiuso nel castello per due mesi.

Castello di Bran curiosità

È uno dei più importanti punti di riferimento della Romania

Costruito nel XIV secolo come roccaforte per difendere il confine della Transilvania, il Castello di Bran è uno dei punti di riferimento più importanti della Romania. Il castello fungeva da difesa contro l'Impero Ottomano nel XV secolo, in seguito servì come punto di dogana e oggi è un museo. Ricco di storia e cultura, è una delle attrazioni più importanti da visitare in Romania.

Castello di Bran curiosità

La regina Maria restaurò il castello in rovina

Il Castello di Dracula svolgeva un ruolo importante come fortezza e punto doganale, ma dopo lo spostamento dei confini della Transilvania cadde in rovina. Fu nel 1920 che iniziarono i lavori di restauro del castello, dopo che la regina Maria iniziò a risiedervi. La regina assunse l'architetto reale Karel Zdenek Liman per restaurarlo e lo decorò con il suo stile artistico e di arredamento.

Castello di Bran curiosità

Il castello è il luogo di sepoltura del cuore della regina Maria

Il Castello di Bran fu donato come palazzo alla regina Maria nel 1920, che se ne innamorò e trascorse qui molte estati. Nel suo testamento, chiese di seppellire il suo cuore vicino al palazzo e per questo fu costruito un sarcofago. Troverai l'urna con il suo cuore sul lato sud-ovest del castello, vicino a un piccolo ruscello nei pressi della foresta.

Castello di Bran curiosità

Bram Stoker non mise mai piede nel castello di Bran

Bram Stoker descrisse il castello di Dracula come arroccato su una collina con un fiume che scorreva sotto di lui, una somiglianza che molti collegarono immediatamente al castello di Bran. Tuttavia, Stoker non visitò mai il castello di Bran. Si ritiene che la sua descrizione del castello di Dracula sia stata ispirata da libri sulla Transilvania e da illustrazioni del Castello di Bran.

Castello di Bran curiosità

Non fu mai il castello di Dracula

Uno dei fatti più scioccanti del Castello di Bran è che non fu mai il castello di Dracula. Certo, è stato pubblicizzato come il castello del Conte Dracula dei racconti di Bram Stoker, ma non ci sono prove che Vlad l'Impalatore abbia mai vissuto qui, come narrano i racconti. Il castello è stato infatti pubblicizzato come castello di Dracula dal governo rumeno per promuovere il turismo nella zona.

Il Castello di Bran oggi

Castello di Bran curiosità
Prenota i biglietti per il Castello di Bran

Da Bucarest: gita di un giorno al Castello di Dracula - Piccolo gruppo

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
12 h
Tour guidato
Leggi tutto +

Salta la Coda: biglietti per il Castello di Bran

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Tour guidato
Leggi tutto +

Salta la Coda: Visita guidata del Castello di Bran

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
1 h
Tour guidato
Leggi tutto +

Tour della Transilvania in piccoli gruppi con Castello di Dracula, Castello di Peles e visita a Brasov

Cancellazione gratuita
Biglietti per cellulari
12 h
Audio-guida
Tour guidato
Leggi tutto +

Domande frequenti sui fatti riguardanti il Castello di Bran

D. Il Castello di Bran è davvero il castello del Conte Dracula?

R. No. Il Castello di Bran è in realtà pubblicizzato come castello del Conte Dracula per incrementare il turismo. In realtà, non c'è molto legame tra il Castello di Bran e il castello immaginario di Dracula di Bram Stoker.

D. Perché il Castello di Bran è chiamato anche Castello di Dracula?

R. Il Castello di Bran crebbe di immensa popolarità quando si notò che il castello del Conte Dracula nel libro di Bram Stoker gli assomigliava. Tuttavia, non ci sono molte prove a sostegno di questa tesi. Il governo rumeno decise di pubblicizzare il castello in questo modo negli anni '70 per incrementare il turismo.

D. Perché il castello di Bran fu costruito?

R. Dopo che i mongoli distrussero la fortezza teutonica in legno che era stata costruita qui, i sassoni della Transilvania costruirono al suo posto un castello in pietra che fungeva da eccellente punto di osservazione dalla scogliera. Svolse un ruolo importante nella difesa del confine orientale della Transilvania dagli Ottomani.

D. A cosa serviva il Castello di Bran?

R. Il Castello di Bran era il punto d'ingresso in Valacchia, dopodiché divenne un punto di dogana. Ai mercanti veniva chiesto di pagare le tasse al castello per ottenere il passaggio. Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Castello di Bran operò come ospedale per i feriti. Oggi il Castello di Bran è un museo che offre uno sguardo sulla cultura, i reali e la storia della Romania.

D. Il Castello di Bran fu anche un ospedale?

R. Sì, durante la Seconda Guerra Mondiale la Principessa Ileana trasformò il Castello di Bran in un ospedale per curare i feriti. La principessa Ileana lavorò come infermiera e gestì l'ospedale fino al 1948.

D. A chi appartiene oggi il Castello di Bran?

R. Nel 2006 il Castello di Bran è stato legalmente restituito ai discendenti della Principessa Ileana. Oggi è di proprietà dell'arciduca Dominic von Habsburg d'Austria-Toscana e delle sue due sorelle, l'arciduchessa Elisabetta e l'arciduchessa Maria Maddalena.