storia del castello di bran

Scopri la storia del Castello di Bran

Arroccato su una scogliera con un fiume sottostante, il Castello di Bran, noto anche come Castello di Dracula, è un noto punto di riferimento in Romania. Si tratta di una delle fortezze più belle che vanta una storia lunga ben sei secoli. Il castello svolse un ruolo importante nella difesa dei confini della Transilvania e, nel corso del tempo, è stato testimone di numerosi cambiamenti e amministrazioni. Continua a leggere la pagina per saperne di più sulla storia del Castello di Bran e sulla sua importanza.

Che cos'è il Castello di Bran?

Storia Castello di Bran

Perché il Castello di Bran fu costruito?

Storia Castello di Bran
Prenota i tuoi biglietti per il Castello di Bran

Da Bucarest: gita di un giorno al Castello di Dracula - Piccolo gruppo

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
12 h
Tour guidato
Leggi tutto +

Salta la Coda: biglietti per il Castello di Bran

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Tour guidato
Leggi tutto +

Salta la Coda: Visita guidata del Castello di Bran

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
1 h
Tour guidato
Leggi tutto +

Tour della Transilvania in piccoli gruppi con Castello di Dracula, Castello di Peles e visita a Brasov

Cancellazione gratuita
Biglietti per cellulari
12 h
Audio-guida
Tour guidato
Leggi tutto +

Storia del Castello di Bran

Storia Castello di Bran

1211: l'insediamento dei Teutoni.

La storia del Castello di Bran inizia nel 1211, quando i Cavalieri Teutonici ricevettero il Burzenland in dono dal re ungherese Andrea II. Lo scopo principale di questa azione era quello di insediare i Teutoni in questa regione per difendere il confine transilvano da sud-est. A Bran eressero una fortezza di legno che fu distrutta dai mongoli nel 1242.

Storia Castello di Bran

1377-1388: completamento del castello e signore del castello.

Nel 1377, il re Luigi I d'Ungheria emise un documento che autorizzava i Sassoni di Brasov a costruire un castello. Di conseguenza, i sassoni della Transilvania parteciparono alla costruzione di un castello in pietra che fu completato nel 1388. Il castello fu costruito in cima a una rupe e offriva ai residenti una vista eccezionale. Fungeva da punto doganale e da fortezza per difendere il confine orientale della Transilvania dall'espansione dell'Impero Ottomano.

Il re scelse il signore del castello tra i sassoni, che ebbero un ruolo importante nella storia della Transilvania.

Storia Castello di Bran

1407-1419: dalla Valacchia alla Transilvania.

All'inizio del XV secolo, il re Sigismondo d'Ungheria donò il Castello di Dracula al principe Mircea di Valacchia. Il castello poteva essere utilizzato dal principe per fuggire nel caso in cui i turchi avessero attaccato la Valacchia. Tuttavia, il principe rumeno morì nel 1419 a causa dell'instabilità politica della sua provincia. Il re Sigismondo si riprese il castello e lo affidò ai principi di Transilvania.

Storia Castello di Bran

1441: incursione turca.

Nel 1441 i Turchi ottomani fecero un'incursione in Transilvania, ma furono sconfitti da Giovanni Hunyadi, alias Iancu de Hunedoara, nel villaggio di Bran. Egli era il principe di Transilvania e difendeva i confini della Transilvania utilizzando il castello di Bran come punto strategico e militare.

Storia Castello di Bran

1459: Vlad l'Impalatore.

Vlad Tepes, noto anche come Vlad l'Impalatore, fu alleato di Bran e Brasov nel 1448 e assistette il Principe di Transilvania nella gestione della resistenza anti-ottomana. Tuttavia, all'inizio del 1459, il suo esercito passò da Bran per attaccare Brasov come risoluzione del conflitto tra i Sassoni e il Voivoda di Valacchia.

I Sassoni avevano chiesto tasse doganali più alte e avevano sostenuto l'avversario di Vlad Tepes per il trono. Di conseguenza, Vlad Tepes bruciò i sobborghi di Brasov e uccise migliaia di sassoni. Ciò fece infuriare la comunità sassone che giurò di vendicarsi menzionando nei propri rapporti che il voivoda era un tiranno spietato.

Storia Castello di Bran

1498: i sassoni acquistano il Castello di Bran.

I Sassoni di Brasov acquistarono per 1000 fiorini la proprietà del castello di Bran per 10 anni dal re Vladislav II Jagello. Il tesoro del re ungherese era stato svuotato a causa delle precedenti spese di guerra. Durante il periodo di locazione, i Sassoni riscossero anche le tasse dal punto doganale del castello.

Storia Castello di Bran

1651-1691: il Castello di Bran viene venduto.

Brasov prorogò più volte l'affitto del castello di Bran con i principi di Transilvania. Questo include il breve periodo in cui l'Impero Ottomano prese il controllo dell'Impero Ungherese nel 1541. Ma fu nel 1651 che gli abitanti di Brasov riuscirono finalmente a vendere il castello a Giorgio II Rackoczi.

Dal 1687, la Transilvania fece parte dell'Impero asburgico, ma le promesse fatte dai principi di Transilvania furono confermate dal Diploma di Leopoldo. Tra queste, la promessa di vendita del castello di Bran nel 1651.

Storia Castello di Bran

1723: ristrutturazione del Castello di Bran.

Nel corso del tempo, il Castello di Dracula fu danneggiato a causa di assedi, disastri naturali o pura negligenza da parte delle persone che vi risiedevano. Un'esplosione nel 1563 e le forti tempeste del 1617 danneggiarono il tetto. La ristrutturazione della torre settentrionale del Castello di Bran fu completata nel 1723.

Storia Castello di Bran

1836: il Castello di Bran perde importanza.

Con lo spostamento del confine tra la Valacchia e la Transilvania a Pajura, il Castello di Bran perse la sua funzione militare e commerciale nel 1836. Il castello cessò di essere il punto doganale per l'Ungheria, ma era ancora un'importante sede amministrativa.

Storia Castello di Bran

1883-1886: ampi lavori di restauro al Castello di Bran.

Il castello fu molto danneggiato durante la Rivoluzione del 1848 e la guerra russo-turca del 1877. Di conseguenza, gli abitanti di Brasov insistettero affinché le autorità riparassero i danni subiti dal castello. Per questo motivo, tra il 1883 e il 1886, furono eseguiti ampi lavori di restauro.

Storia Castello di Bran

1888: il castello decade ulteriormente.

Nel 1888, l'amministrazione di Brasov trasferì il castello al dipartimento forestale. Di conseguenza, il castello cadde in rovina per 30 anni. Durante questo periodo, il castello fu abitato da forestali, ispettori forestali e boscaioli.

Storia Castello di Bran

1920: residenza della regina Maria.

Dopo il 1918, la Transilvania fece parte della Grande Romania. Così, nel dicembre 1920, i cittadini di Brasov offrirono il Castello di Bran alla Regina Maria di Romania. Secondo l'atto, la regina era amata da tutta la popolazione del Paese e diffondeva felicità e benedizioni ovunque andasse.

La regina Maria si innamorò del castello e lo restaurò e decorò per adibirlo a residenza reale.

Storia Castello di Bran

1932: il Castello di Bran si sviluppa ulteriormente.

Tra il 1920 e il 1932, la regina Maria trasformò il castello in una residenza estiva reale con l'aiuto di un architetto ceco, Karen Liman. Un pozzo profondo 57 metri nel castello fu collegato a sorgenti naturali nella valle per trasferire l'acqua al castello. Nel 1932 fu aggiunta una centrale idroelettrica sul torrente Turcu per illuminare il castello e le città di Simon, Moeciu e Bran.

All'esterno fu costruito un parco all'inglese con due laghetti e una casa da tè. Inoltre, fu installato un ascensore nel pozzo per offrire un facile accesso alla regina per spostarsi tra il castello e il parco. Furono aggiunti anche alcuni altri edifici, tra cui gli alloggi per il personale, una foresteria, una chiesa in legno, un garage, delle stalle e così via.

Storia Castello di Bran

1938: la scomparsa dell'amata regina.

Il 18 luglio 1938, la Regina Maria morì e lasciò in eredità il Castello di Bran alla sua favorita, la Principessa Ileana. Nel 1931, la principessa si sposò con l'arciduca Anton d'Austria e continuò a lavorare al futuro del castello dopo la morte della regina Maria.

Storia Castello di Bran

1940: il cuore della regina Maria.

Dopo la morte della regina Maria, il suo cuore fu conservato in un cofanetto d'argento che fu ulteriormente inserito in una scatola ornata. Questa scatola fu avvolta nelle bandiere della Romania e dell'Inghilterra e poi collocata in un sarcofago mobile nella cappella Stella Maris del Palazzo di Balchik, sul Mar Nero.

Nel 1940, dopo i premi di Vienna, la Romania perse i territori del Danubio meridionale. Il cuore della Regina Maria fu quindi riportato a Bran e collocato in una cappella della cripta di fronte alla valle del castello.

Storia Castello di Bran

1944: l'Ospedale del Cuore della Regina.

Dopo il bombardamento dell'ospedale della Croce Rossa da parte di un aereo americano, la principessa Ileana aprì un ospedale nel castello di Bran per curare i soldati feriti di Brasov. L'Ospedale del Cuore della Regina continuò a curare i feriti e i mutilati della guerra dopo il 1945 insieme alla popolazione generale.

La Principessa Ileana prestò servizio come infermiera e gestì l'ospedale fino al 1948.

Storia Castello di Bran

1948: il nuovo regime comunista.

Nel 1948, il regime comunista appena insediato costrinse la Principessa Ileana e la sua famiglia, compresi i sei figli, a fuggire dal Paese. Raggiunse gli Stati Uniti attraverso la Svizzera e l'Argentina nel 1950. Negli Stati Uniti, utilizzò i proventi delle sue conferenze sulla sua vita, sulla Romania e sul comunismo per provvedere al cibo e all'istruzione della sua famiglia.

Storia Castello di Bran

1956: il Castello di Bran diventa un museo.

Le autorità comuniste trasformano il castello in un museo con tre dipartimenti. Il reparto del castello presenta oggetti del patrimonio reale, il reparto etnografico espone le case tradizionali vicino al castello e il terzo reparto si concentra sulle usanze medievali.

Storia Castello di Bran

1991: morte della Principessa Ileana.

La Principessa Ileana tornò al Castello di Bran alla fine del 1990, solo per assistere ai danni causati al castello e agli altri edifici. Morì poco dopo, il 21 gennaio 1991, e il suo corpo fu sepolto nel Monastero ortodosso della Trasfigurazione di Ellwood City, in Pennsylvania. Era la fondatrice e badessa di questo monastero.

Al momento della sepoltura, all'interno della tomba è stata posta una piccola scatola contenente il terreno del Castello di Bran. Questa terra era stata raccolta quando era stata esiliata dalla terra.

Storia Castello di Bran

1993-2009: il castello viene riaperto e restituito legalmente.

Nel 1993, i lavori di restauro del castello sono terminati e il castello è stato riaperto come museo. Il 18 maggio 2006 il castello è stato restituito legalmente agli eredi della Principessa Ileana, ma il governo rumeno ha gestito l'amministrazione del castello per altri tre anni.

Il 1° giugno 2009, gli eredi legali, l'arciduca Domenico, l'arciduchessa Elisabetta e l'arciduchessa Maria Maddalena, hanno preso pieno possesso del castello. Nel Castello di Bran hanno aperto il primo museo privato della Romania per esporre i mobili e la collezione d'arte della Regina Maria.

Il Castello di Bran oggi

Storia Castello di Bran

Domande frequenti - Storia Castello di Bran

D. Quando fu costruito il Castello di Bran?

R. Nel 1226 i Teutoni eressero una fortezza di legno sulla scogliera di Țara Bârsei o Burzenland, dopo averla ricevuta in dono. Questa fu distrutta dai Mongoli, dopodiché i Sassoni costruirono un castello in pietra nel 1388.

D. Che ruolo ha avuto il castello di Bran nella sua storia?

R. Nel corso del tempo, il castello di Bran ha ricoperto diversi ruoli. All'inizio fungeva da punto di dogana che raccoglieva il 3% di tasse per l'ingresso in Valacchia. Poi servì come punto di osservazione per riconoscere le invasioni turche in arrivo. Quando la principessa Ileana era proprietaria del castello, servì come ospedale durante la Seconda Guerra Mondiale. Oggi il castello è un museo privato che espone gli oggetti del re e della regina, oltre a offrire uno sguardo sulla sua storia.

D. Chi costruì il castello di Bran?

R. Nel 1377, il re ungherese Luigi I d'Angiò emise un documento che autorizzava gli abitanti di Brasov a costruire un castello in Transilvania. Anche i sassoni della Transilvania furono invitati a partecipare alla costruzione.

D. A quando risale il castello di Bran?

R. L'attuale edificio del Castello di Bran fu costruito nel 1388 dai Sassoni.

D. Qual è lo stile architettonico del Castello di Bran?

R. Il Castello di Bran è stato costruito in stile architettonico medievale.

D. Posso visitare il Castello di Bran?

R. Sì, è sufficiente acquistare online i biglietti per il Castello di Bran.

D. Posso accedere al Castello di Bran?

R. Sì, è possibile entrare nel Castello di Bran, ma si tratta di un'attrazione a pagamento, il che significa che è necessario prenotare i biglietti.